Tutte le notizie in breve

Flixbus sanzionata per violazione del divieto di cabotaggio

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

L'Ufficio federale dei trasporti ha appioppato una multa di 3000 franchi a FlixBus.

La multa è stata inflitta con una decisione penale di martedì scorso all'impresa FlixMobility GmbH di Monaco di Baviera, di cui FlixBus è una filiale, ha precisato oggi l'UFT all'ats. L'ufficio federale giustifica la cifra piuttosto modesta di 3000 franchi - la multa massima prevista è di 100'000 franchi - rilevando che si tratta della prima violazione constatata e che l'impresa di trasporti ha assicurato che intende adeguarsi a tale divieto.

La violazione del divieto è stata constata all'inizio di agosto 2016 dai servizi doganali della zona di Basilea, che hanno informato l'UFT in quanto autorità di vigilanza. La multa può essere contestata presso lo stesso ufficio federale entro 30 giorni. L'istanza potrebbe in seguito approdare davanti a un tribunale penale, verosimilmente quello di Basilea Città.

"Se dovessimo essere giuridicamente obbligati a pagare una multa ovviamente reagiremo", ha dichiarato all'ats il portavoce di FlixBus Martin Mangiapia. A suo avviso, la compagnia di pullman non ha violato il divieto di cabotaggio. Gli autisti - ha detto - sono sensibilizzati al riguardo, "ma non possono impedire ai passeggeri di lasciare l'autobus prima della fermata indicata sul biglietto, sarebbe coazione e dunque chiaramente contro la legislazione svizzera". Anche ai passeggeri vengono chiaramente segnalate le regole, ha aggiunto il portavoce.

Dal canto suo il Sindacato del personale dei trasporti SEV ha definito in un comunicato "ridicola" la multa di 3000 franchi e ha chiesto all'UFT più decisione - e più controlli - contro la "concorrenza sleale" di FlixBus.

La società tedesca dispone di diverse basi in Svizzera. Al momento può soltanto trasportare passeggeri nella Confederazione da una destinazione straniera e viceversa. Sulla stampa sono però già state segnalate diverse violazioni del divieto, per esempio il fatto che offrendo viaggi da Zurigo all'aeroporto di Basilea-Mulhouse con tappa alla stazione di Basilea, Flixbus permette ai passeggeri saliti nella città sulla Limmat di scendere alla fermata intermedia.

FlixBus ha fatto sapere lo scorso dicembre che spera di ottenere in tempi brevi un'autorizzazione per poter collegare le città elvetiche, in particolare sull'asse stradale che collega San Gallo, Zurigo, Berna e Ginevra. Una prospettiva che preoccupa le Ferrovie federali, visto che i prezzi applicati da FlixBus sono nettamente più bassi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve