KAMPALA - I soccorritori hanno recuperato 75 corpi dai detriti delle frane, causate dalle forti piogge, che ieri hanno investito interi villaggi nella zona montagnosa nell'est dell'Uganda. Lo ha riferito al telefono dalla regione il ministro di Stato per la gestione dei disastri, Musa Ecweru, che sta coordinando le operazioni di soccorso, aggiungendo che l'esercito ha usato badili, zappe e vanghe per recuperare i cadaveri, ma che il cattivo tempo sta rallentando i soccorsi.
"L'area è inaccessibile perché le strade sono state distrutte. Ho dovuto camminare a lungo e questo sta intralciando il nostro lavoro. Sono dovuto andare via - ha concluso Ecweru - perché si stava facendo buio e stava continuando a piovere".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.