Navigation

Uiguri: stretta Usa sui visti di alti funzionari cinesi

Il segretario di Stato degli Usa MIke Pompeo. KEYSTONE/FR159526 AP/JOSE LUIS MAGANA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2019 - 21:50
(Keystone-ATS)

Gli Stati Uniti rincarano la dose contro Pechino, accusata di violare i diritti umani degli uiguri, e varano restrizioni sui visti di alti funzionari cinesi. Lo ha annunciato il segretario di Stato americano Mike Pompeo.

La stretta sui visti - ha spiegato il Dipartimento di Stato americano - riguarderà i funzionari di Pechino ritenuti "responsabili o complici" sul fronte della detenzione e degli abusi contro uiguri, kazaki e altri gruppi della minoranza musulmana, gruppi che vivono nella regione nordoccidentale cinese dello Xinjiang.

"Gli Stati Uniti chiedono alla Repubblica popolare della Cina di porre immediatamente fine alla sua campagna di repressione nello Xinjiang, di rilasciare tutti coloro che sono detenuti arbitrariamente e di cessare gli sforzi per impedire ai gruppi della minoranza musulmana cinese che vivono all'estero di ritornare in Cina per paura di un destino incerto", afferma Pompeo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.