Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia nell'Irlanda del nord è stata impegnata per la quinta notte consecutiva a Belfast in scontri con gli unionisti che protestano per la decisione del comune di far sventolare la bandiera britannica sul tetto dell'edificio solo in alcuni giorni dell'anno.

Il consiglio comunale si è riunito ieri per la prima volta dopo l'adozione della contestata decisione ed una marcia di protesta si è svolta senza incidenti. Ma successivamente nella parte orientale della città, dove la comunità cattolica e quella protestante vivono fianco a fianco, una folla di circa 200 persone hanno lanciato bombe molotov e petardi contro la polizia che ha risposto con gli idranti.

Il capo della polizia nordirlandese si è rivolto direttamente ai politici e alle famiglie dei giovani dimostranti - alcuni bambini. "Come capo della polizia prendo l'inconsueta decisione di chiedervi, se non di porre fine alle proteste, di fare un passo indietro, affinchè la violenza finisca e le voci responsabili si facciano sentire", ha detto Mike Baggott in una conferenza stampa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS