Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In aumento lo stress legato alla scuola per gli adolescenti.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

In Svizzera i giovani soffrono sempre più di stress legato alla scuola: dal 12 al 22% dei ragazzi tra gli 11 e i 15 anni affermano di sentirsi "abbastanza stressati" e dal 6 al 12% si dichiarano addirittura "molto stressati".

Sono i risultati di un'inchiesta nazionale tra gli studenti condotta da Dipendenze Svizzera su incarico dell'Ufficio federale della sanità pubblica e divulgata oggi.

Le percentuali variano in base all'età e al sesso: gli adolescenti più grandi sono tendenzialmente più stressati (è soprattutto tra le ragazze che si rilevano differenze più marcate), probabilmente anche a causa dei crescenti obblighi scolastici, nonché per la necessità di decidere quale strada intraprendere per il futuro.

"I risultati dello studio ci esortano a restare in allerta", spiega Marina Delgrande, ricercatrice di Dipendenze Svizzera e coautrice della pubblicazione. Il fenomeno dello stress scolastico nella fascia di adolescenti tra gli 11 e i 15 anni è infatti in aumento rispetto alla prima inchiesta condotta nel 1998. Una possibile causa potrebbe essere la maggiore importanza attribuita oggi alle buone prestazioni scolastiche. Le conseguenze per i ragazzi sono spesso nervosismo e fatica nell'addormentarsi.

Ad attenuare lo stress da scuola può contribuire sicuramente un ambiente scolastico positivo, come anche il senso di appartenenza e di solidarietà all'interno della classe e valutazioni trasparenti da parte degli istituti. A ciò idealmente dovrebbe aggiungersi un ambiente che promuova il movimento e le attività extrascolastiche. Altrettanto utili sono i programmi che insegnano ai ragazzi strategie per risolvere i problemi e tecniche per superare lo stress.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS