Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Freddie Mercury

KEYSTONE/AP/GILL ALLEN

(sda-ats)

Da oggi nel Sistema Solare sfreccia l'asteroide "Freddiemercury": per festeggiare quello che sarebbe stato il 70/o compleanno del cantante dei Queen, l'Unione Astronomica Internazionale (Iau) ha deciso di dedicare l'asteroide 17473 a Freddie Mercury.

Lo ha annunciato in un video Brian May, chitarrista dei Queen nonché astrofisico e co-fondatore dell'evento internazionale Asteroid Day.

"L'asteroide di Freddie - spiega May nel video - si trova nella fascia principale degli asteroidi, tra le orbite di Marte e Giove, ha un diametro di circa 3 chilometri e mezzo e riflette circa il 30% della luce che lo colpisce. Come molti asteroidi, è un oggetto scuro".

Nato a Zanzibar nel 1946 e morto nel 1991 per complicazioni dovute all'Aids, Freddie Mercury è considerato una delle più grandi voci del rock e per questo sono centinaia gli eventi organizzati in tutto il mondo per ricordarlo. L'Unione Astronomica Internazionale ha voluto dedicargli l'asteroide scoperto proprio nell'anno della morte del cantante.

"L'asteroide (17473) Freddiemercury sta attualmente riemergendo all'alba dalla congiunzione con il Sole, dunque al momento non è agilmente osservabile", ha spiegato l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del progetto Virtual Telescope e coordinatore per l'Italia di Asteroid Day.

Nelle prossime settimane l'asteroide farà la sua apparizione nel cielo del mattino. "Agli inizi dell'inverno - ha aggiunto Masi - sarà osservabile fotograficamente mediante strumenti di media capacità, nella costellazione della Vergine. In primavera, 'Freddiemercury' sarà in opposizione e sarà alla portata fotografica di quasi tutti telescopi amatoriali".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS