Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEL AVIV - Un giovane palestinese è rimasto ucciso oggi in scontri con l'esercito israeliano in Cisgiordania, mentre resta alta la tensione anche al confine fra Israele e Gaza dove ieri l'aviazione israeliana ha condotto un nuovo raid e dove oggi sono stati sparati altri razzi palestinesi.
L'episodio più grave della giornata è avvenuto nel villaggio di Iraq-Burin, presso Nablus, dove per ore si sono avuti incidenti fra gli abitanti della zona e i coloni del vicino insediamento di Har Bracha. Visto il clima di tensione l'esercito israeliano ha cercato nel primo pomeriggio di riportare l'ordine, disperdendo con gas lacrimogeni e con proiettili rivestiti di gomma alcune decine di giovani palestinesi che, secondo i soldati, marciavano verso Har Bracha. Secondo l'esercito i soldati non hanno sparato munizioni vere e proprie.
Testimoni affermano che durante questi incidenti il sedicenne Mohammed Ibrahim Qaddus è stato colpito alla schiena, forse da un proiettile rivestito di gomma, ed è stramazzato a terra. E' morto poco dopo. A breve distanza un suo compagno - Ussayed Jamal Abed Nasser, 16 anni - è stato colpito alla testa e ferito in modo grave. E' stato quindi ricoverato in un ospedale di Nablus.
La scorsa notte 14 palestinesi sono stati feriti in un raid aereo condotto dall'aviazione israeliana nella zona dell'ex aeroporto Dahanye di Gaza. Secondo l'esercito una installazione di sicurezza è stata colpita, in ritorsione ai ripetuti lanci di razzi da Gaza verso il Neghev: sette, negli ultimi tre giorni. Anche oggi da Gaza due razzi sono stati sparati, in direzione della città israeliana di Ashqelon, dove le sirene hanno risuonato a più riprese. Non si segnalano vittime né danni. Alcuni giorni fa in quella stessa zona un bracciante thailandese era stato ucciso da un razzo palestinese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS