Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 35% delle donne in tutto il mondo - più di una su tre - ha dichiarato di aver subito violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita. E una ragazza su 10 con meno di 18 anni è stata costretta ad avere rapporti sessuali. Lo afferma un rapporto che il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha presentato oggi all'Assemblea Generale.

La ricerca mostra che nonostante i passi avanti in materia di istruzione, sanità e ruoli di comando anche in campo politico, "la violenza contro le donne e le ragazze di tutto il mondo persiste a livelli allarmanti". Il tasso delle violenze contro le donne - tra cui stupri, omicidi e molestie sessuali - rimane ostinatamente alto sia nei Paesi ricchi che in quelli poveri, sia in quelli dove è in atto una guerra che dove c'è la pace. Il direttore esecutivo di UN Women, Phumzile Mlambo-Ngcuka, ha ammesso: "Devo essere onesta, sono delusa". "Più che chiedere nuove leggi - ha aggiunto - chiedo una maggiore attuazione delle norme".

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, inoltre, il 38% delle donne che vengono uccise, sono ammazzate dai loro partner. E l'impatto economico è enorme: uno studio recente riportato dal New York Times ha scoperto che la violenza domestica contro le donne ed i bambini da sola costa all'economia globale quattromila miliardi di dollari.

Negli Usa, per esempio, l'83% delle ragazze di età compresa tra i 12 e i 16 anni ha dichiarato di aver subito qualche forma di molestia nelle scuole pubbliche. E spesso, la violenza contro le donne non viene dichiarata. Lo dimostra uno studio condotto in 28 paesi dell'Unione Europea, il quale ha rilevato che solo il 14% delle donne ha riferito il più grave episodio di violenza domestica subito alla polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS