Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La foresta di Bialowieza, in Plonia, minacciate dall'intensificarsi delle attività di disboscamento.

KEYSTONE/AP/ADAM BOHDAN

(sda-ats)

L'Unesco "bacchetta" la Polonia sulla conservazione della foresta primordiale di Bialowieza, una delle d'Europa. Patrimonio dell'Umanità, è minacciata dall'intensificarsi delle attività di disboscamento. L'Unesco ha chiesto alla Polonia di fermarle "immediatamente".

Il monito è arrivato da Cracovia, che ospita in questi giorni il meeting del Comitato dei Patrimoni mondiali. L'organismo ha minacciato di inserire la foresta nell'elenco dei siti Patrimonio Unesco "in pericolo" e ha chiesto che una missione di suoi esperti possa valutare le condizioni attuali della foresta. Entro fine 2018 la Polonia dovrà inoltre presentare una relazione che documenti la protezione del sito. Contro Varsavia pende anche una procedura di infrazione annunciata da Bruxelles, preoccupata che l'aumento degli alberi tagliati possa causare una perdita irreparabile di biodiversità.

La richiesta dell'Unesco segue la raccomandazione ufficiale dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn). Anche diverse organizzazioni ambientaliste, come Wwf e Greenpeace, si sono mobilitate nelle ultime settimane per accendere i riflettori sulla foresta di Bialowieza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS