Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migliaia di persone sono scese in piazza oggi in Ungheria per chiedere le dimissioni del premier Viktor Orban, in seguito alla firma di un accordo economico con la Russia di Putin.

In circa tremila hanno sfilato per le vie di Budapest per sottolineare, come ha spiegato l'organizzatore del corteo, Balazs Gulyas, che "la maggioranza del Paese non sostiene le politiche di avvicinamento a Vladimir Putin portate avanti da Orban".

Le intese con Mosca, che tra le altre cose affidano ai russi la costruzione di nuovi reattori nucleari in Ungheria, e prevedono anche un prestito di dieci miliardi di euro, dovrebbero essere oggetto di discussione anche in un incontro tra Orban e la cancelliera tedesca Angela Merkel, in programma domani a Budapest.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS