Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Retromarcia del premier ungherese Viktor Orban sulla pena di morte. In una telefonata col presidente dell'europarlamento Martin Schulz - si legge in una nota di Schulz - "Orban assicura che il governo non pianifica alcun passo per introdurre la pena di morte".

Inoltre, si legge ancora nella di Schulz, "rispetterà ed onorerà tutti i Trattati e le leggi Ue".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS