Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BUDAPEST - Pal Schmitt, un ex campione di scherma, presidente del Comitato olimpico nazionale e uomo fidato del premier conservatore Viktor Orban, è stato eletto oggi presidente della Repubblica ungherese.
Lo hanno votato compatto i deputati del gruppo parlamentare Fidesz (263 voti), il partito governativo, che ha una maggioranza di due terzi nel Parlamento. I socialisti (59 voti), in opposizione, hanno votato per il loro candidato, un noto intellettuale di sinistra, Andras Balogh, mentre i Verdi e i deputati estremisti del Jobbik hanno votato scheda bianca per esprimere il loro dissenso per entrambi candidati.
Schmitt (68 anni), attualmente presidente dell'assemblea legislativa, assumerà l'incarico il 5 agosto, quando scade il mandato del presidente attuale Laszlo Solyom, conservatore anche lui, ma diventato scomodo per la maggioranza governativa, in quanto guardiano della costituzione che Orban vuole cambiare entro due anni. Secondo i socialisti e i verdi, Schmitt "non è idoneo" all'incarico. Orban invece l'ha definito come "il piu opportuno", perché certamente non sarà un ostacolo al lavoro della maggioranza.

SDA-ATS