Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - È nato un nuovo gigante dei cieli. United Airlines e Continental, rispettivamente la terza e la quarta compagnia aerea Usa, hanno detto "sì" ad una fusione, attraverso uno scambio azionario valutato 3,17 miliardi di dollari. Tale operazione darà vita al maggiore vettore al mondo.
L'operazione, ufficializzata oggi, prevede uno scambio azionario tra Ual Corporation, la società che detiene United Airlines, e Continental: in base ai termini dell'accordo gli azionisti di Continental riceveranno 1,05 azioni United per ciascuna azione detenuta. Con l'operazione United deterrà il 55% del capitale della nuova compagnia e Continental il 45%.
La sinergia dovrebbe generare risparmi e nuovi ricavi per 1-1,2 miliardi di dollari l'anno entro il 2013. Mentre il giro d'affari dovrebbe aggirarsi intorno ai 29 miliardi di dollari (questo è l'ammontare complessivo dei ricavi registrati lo scorso anno dalle due società).
La transazione richiede ora l'approvazione degli azionisti e delle autorità di controllo e le due compagnie prevedono che l'intero iter si concluderà nel quarto trimestre.

SDA-ATS