Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Negli atenei e nelle scuole universitarie professionali gli alunni con origini straniere sono sotto rappresentati: nel 2013 il 28% degli studenti aveva un passato di migrazione, a fronte di una quota del 41% nella popolazione residente tra i 18 e i 34 anni. Questo è quanto rileva l'Ufficio federale di statistica (UST) nella pubblicazione sulle condizioni degli studi e di vita. Un lavoro che per la prima volta tiene conto anche dello status di migrazione.

Secondo l'UST lo scorso anno il 19% degli studenti erano immigrati di prima generazione, quindi nati all'estero. La maggior percentuale degli studenti con passato migratorio (31%) erano iscritti a Scuole superiori universitarie. Mentre nelle Scuole universitarie professionali (SUPSI) essi ammontavano al 28% e nelle Alte scuole pedagogiche (DFA) al 16%.

Nel semestre autunnale 2012/2013 37'200 dei 185'700 iscritti alle scuole superiori svizzere erano cittadini propriamente stranieri. Dall'indagine del 2005 questa quota è aumentata di 5 punti al 20%. Il 59% degli studenti stranieri proveniva da paesi confinanti con la Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS