Navigation

Università svizzere: misure per limitare numero studenti tedeschi

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 agosto 2011 - 19:04
(Keystone-ATS)

Gli studenti tedeschi che desiderano iscriversi a un'università svizzera per l'anno accademico 2011/2012, devono soddisfare criteri di ammissione più severi. Per esempio, i candidati germanici devono aver conseguito un voto medio di 2,5 (4,5 in Svizzera) durante i loro studi secondari superiori o fornire un attestato di ammissione di un'università tedesca riconosciuta.

È quanto ha indicato all'ats il segretario generale della Conferenza dei rettori delle università svizzere (CRUS), Mathias Stauffacher, confermando un articolo del settimanale svizzerotedesco "Der Sonntag". In realtà, i regolamenti di ammissione sono stati modificati già alla fine dello scorso anno accademico, ma sono stati adattati soltanto ora sui siti internet dei vari atenei.

Finora per gli studenti germanici era più semplice iscriversi a un'università elvetica che ad una in patria. "In Germania esiste un Numerus clausus per molte facoltà", ha affermato al "Sonntag" Thomas Tschümperlin del rettorato dell'Università di Zurigo. "Con le nuove condizioni di ammissione, vogliamo soltanto evitare di diventare le università di ripiego per quegli studenti che in Germania non soddisfano i criteri per un'ammissione".

Il dibattito sulla presenza di numerosi studenti germanici è particolarmente sentito nella Svizzera tedesca. Secondo l'Ufficio federale di statistica, oltre 10'000 studenti provenienti dalla Germania erano iscritti a una scuola universitaria svizzera nel primo semestre 2010/2011.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?