Tutte le notizie in breve

Venti rifugiati di sette Paesi inizieranno lunedì prossimo a seguire corsi all'Università di Zurigo in qualità di uditori. Per il programma sono stati scelti otto donne e dodici uomini fra i 22 e i 29 anni d'età. Alcuni hanno già un titolo di studio universitario.

I 20 partecipanti sono stati selezionati fra 79 candidature, indica oggi in una nota l'Università di Zurigo. Dieci di loro provengono dalla Siria, 3 dall'Afghanistan, 2 dall'Eritrea, 2 dell'Iran e una persona a testa dalla Cecenia, dalla Palestina e dallo Zimbabwe.

La maggior parte di loro vive in Svizzera da due o tre anni e tutti hanno iniziato in patria uno studio universitario. Il progetto è finanziato grazie ad un fondo di solidarietà per studenti stranieri e sarà ripetuto per quattro semestri.

I 20 rifugiati possono seguire tutti i corsi ad eccezione di quelli di medicina e veterinaria. Le materie più gettonate sono economia, inglese, biologia e diritto. La partecipazione al programma potrà essere estesa nei singoli casi ad un massimo di due semestri.

Questi studenti non potranno dare esami. L'obiettivo - precisa l'ateneo - è di permettere ai partecipanti di famigliarizzarsi con la lingua e di conoscere le esigenze necessarie per poter seguire uno studio a livello universitario in Svizzera.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve