Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Università di Zurigo dovrà pubblicare gran parte del contratto di sponsoring sottoscritto con UBS. Lo ha deciso la commissione dei ricorsi delle alte scuole zurighesi. La banca finanzia lo sviluppo della ricerca nel campo delle scienze economiche nella misura di 100 milioni di franchi.

Al momento dell'annuncio del contratto, il settimanale "WochenZeitung" e l'edizione svizzera di "Die Zeit" avevano chiesto di poter consultare i dettagli dell'accordo, facendo leva sul carattere pubblico dell'istituzione zurighese. Lo scorso mese di aprile la stessa commissione aveva dato loro ragione, ma l'ateneo aveva fornito alla stampa una versione censurata del documento.

Chiamata ad esprimersi una seconda volta, la commissione ha stabilito oggi che solo le parti che lasciano aperte possibilità di ulteriori negoziati possono essere nascoste nel contratto. L'università ha 30 giorni per decidere se presentare ricorso al Tribunale amministrativo, ha indicato all'ats.

Nel febbraio scorso, ventisette professori e autori, in maggioranza svizzeri, avevano lanciato un monito contro un'imbrigliatura della ricerca accademica da parte dell'economia. Le università devono rimanere un luogo di libertà, avevano affermato in una lettera aperta, deplorando l'accordo con UBS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS