Navigation

Uomo con esplosivo fermato vicino Congresso

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 20:33
(Keystone-ATS)

Un uomo è stato arrestato in serata nei pressi di Capitol Hill, sede del Congresso americano, nell'ambito di un'inchiesta anti terrorismo condotta dall'Fbi. L'uomo, che sarebbe di origine marocchina, aveva dell'esplosivo, ha detto un portavoce dell'Fbi.

"L'esplosivo che si suppone volesse utilizzare è stato reso inutilizzabile dalle forze dell'ordine e non costituisce più una minaccia per la popolazione", ha spiegato un portavoce dell'Fbi, spiegando che l'uomo arrestato era pedinato da tempo.

Forse stava preparando un attentato proprio alla sede del Congresso secondo alcune fonti investigative.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?