Navigation

UR: caduta massi, chiusa la Axenstrasse

La Axenstrasse chiusa per caduta massi (foto d'archivio) sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2020 - 08:06
(Keystone-ATS)

La Axenstrasse tra Sisikon e Flüelen, nel cantone di Uri, è chiusa fino a nuovo avviso dopo un allarme caduta massi automatico a Gumpisch.

La carreggiata è stata chiusa dalle ore 00.30 sia sulla parte urana sia su quella svittese, hanno comunicato questa mattina le polizie dei due cantoni.

Gli strumenti utilizzati per il monitoraggio del terreno hanno indicato che pietre erano cadute nelle reti di protezione sopra la Axenstrasse. Non ci sono feriti. Secondo le ultime informazioni, né la strada né il ponte sono stati danneggiati, è stato precisato.

Secondo la polizia cantonale di Uri a causa delle intense piogge non si possono escludere ulteriori cadute massi e colate di detriti. Non appena le condizioni meteorologiche lo permetteranno, i geologi si recheranno sul posto, ha aggiunto la polizia cantonale.

La Axenstrasse, importante arteria stradale in riva al Lago dei Quattro Cantoni che collega le autostrade A4 e A2, era già stata chiusa a maggio, a causa della caduta di diverse centinaia di metri cubi di roccia che avevano danneggiato l'infrastruttura di allarme. In giugno si sono avute due chiusure della strada nel giro di 24 ore a causa di frane provocate dalle forti precipitazioni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.