Navigation

Uruguay: presidenziali, al ballottaggio il 24 novembre

In Uruguay si va verso il ballottaggio KEYSTONE/EPA EFE/RAUL MARTINEZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2019 - 07:22
(Keystone-ATS)

Procede a rilento lo scrutinio ufficiale dei voti delle elezioni presidenziali svoltesi ieri in Uruguay.

Secondo quattro istituti di sondaggio si va verso il ballottaggio il 24 novembre fra il candidato del governativo Frente Amplio (Fa), Daniel Martínez, accreditato di meno del 38,8% dei voti e il suo rivale Luis Lacalle Pou, che ha per il momento il 29,4%.

Per conquistare la vittoria al primo turno un candidato, secondo la legge uruguayana, dovrebbe conquistare almeno il 50% più uno dei voti.

Al terzo e quarto posto del primo turno, secondo le rilevazioni degli istituti Cifra, Equipos, Factum e Opción, si trovano Ernesto Talvi del Partito colorado (12,6%) e Guido Manini Ríos Cabildo (10,2%).

La vittoria al ballottaggio di Martínez si presenta quindi estremamente complicata se si confermassero queste cifre preliminari. Gli esperti ritengono che il candidato del Frente Amplio avrebbe dovuto raccogliere almeno il 43% per sperare in un successo, visto anche che sia Talvi sia Manini Rios hanno già detto che appoggeranno Lacalle Pou.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.