Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Sale la paura per le uova contaminate dalla salmonella in America mentre aumenta il numero dei ritiri dal mercato del prodotto proveniente da una delle più grandi aziende del settore, la Wright County Egg Farm, e i contagi della malattia potrebbero raggiungere livelli epidemici.
Oggi il numero delle uova sequestrate è tra i 380 ed i 400 milioni, ieri era di 228 milioni. Secondo l'organizzazione a difesa dei consumatori "Centro per la Scienza nell'interesse pubblico", "potremmo trovarci di fronte alla contaminazione da salmonella piu vasta da vent'anni a questa parte".
Il numero di persone colpite continua infatti a salire in diversi Stati dell'Unione, ma per gli ufficiali sanitari Usa è difficile stabilire il collegamento diretto tra il consumo di uova e la malattia e arrivare a cifre precise: secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta (Cdc) tuttavia i contagi sarebbero a migliaia. Quelli documentati con certezza sono al momento nell'ordine delle centinaia.
Ma già a giugno e luglio - osservano i Cdc - i casi di salmonella riportati settimanalmente negli Usa, senza che se ne conoscesse l'origine, erano risultati quattro volte più alti del normale. "In particolare abbiamo registrato un forte incremento di contaminazione con uno batterio della salmonella molto pericoloso - ha detto Chris Braden, epidemiologo dei Cdc -si tratta della 'salmonella enteritidis' che sembra aver preso piede in tutta la nazione".
Sono infatti ben 13 i marchi di uova provenienti dalla stessa azienda dell'Iowa a rischio di contaminazione e molti prodotti si trverebbero ancora nei frigoferi degli americani. Le centinaia di casi di salmonella già collegate ufficialmente al consumo di uova sono occorsi principalmente in California, Minnesota, Colorado, Wisconsin ma a questo punto nessun stato viene considerato al riparo dai rischi.
La Food and drug administration sta investigando sull'origine della contaminazione delle uova. Nel passato, la malattia è stata collegata alla presenza di animali roditori nei laboratori di imballaggio e distribuzione delle uova.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS