Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hanno sferrato 19 coltellate ad un'amichetta, tentando di ucciderla in onore di una creatura mitologica: l'America è sgomenta di fronte alla storia di due dodicenni che hanno teso un agguato a sangue freddo ad una loro coetanea. E nel mirino finiscono le storie horror sul web: l'obiettivo infatti - hanno confessato le ragazzine - era quello di 'sacrificare' la loro compagna a 'Slenderman', un personaggio immaginario protagonista di alcuni siti internet.

Le due amiche, secondo una prima ricostruzione della polizia, hanno attirato la compagna di scuola in una zona boscosa a Waukesha, un sobborgo di Milwaukee, in Wisconsin, e all' improvviso l'hanno colpita selvaggiamente. La 12enne, nonostante le ferite, è riuscita a trascinarsi sulla strada per chiedere aiuto e ora è in ospedale in condizioni stabili, mentre le sue 'aguzzinè sono state arrestate e incriminate dalla Waukesha County Circuit Court con l'accusa di tentato omicidio di primo grado. Verranno giudicate come persone adulte, e se condannate rischiano fino a 60 anni di carcere. Per questo gli avvocati difensori stanno tentando di chiedere che il processo avvenga davanti al giudice minorile, nel qual caso le due amiche rimarrebbero in prigione solo fino al compimento dei 25 anni.

A far rabbrividire è soprattutto il movente del folle gesto le due baby-killer del Wisconsin. Le 12enni progettavano da mesi, con impressionante freddezza, di uccidere l'amichetta: inizialmente avevano organizzato un pigiama party per ammazzarla di notte mentre dormiva, poi però hanno cambiato idea, pensando di portarla nel parco e lì mettere in atto il loro piano, 'sacrificando' la ragazzina nel nome della creatura mitologica che compare sul sito di storie horror 'creepypasta.wikia.com'.

SDA-ATS