Navigation

USA: 80% americani crede paese in recessione

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2011 - 10:29
(Keystone-ATS)

Stando ad un sondaggio condotto dalla CNN/Org, otto americani su dieci ritengono che l'economia statunitense sia di nuovo in recessione, e un terzo di loro pensano che sia in grave recessione. Tecnicamente, però, gli Stati Uniti non sono in recessione, poiché non hanno avuto due quadrimestri consecutivi di crescita economica negativa, nota la CNN nel suo sito web.

Il sondaggio, condotto tra il 25 e il 26 agosto su un campione di 1017 adulti, mostra comunque che tra gli americani i timori per l'economia sono ancora molto elevati. Circa due terzi di loro credono che il presidente Barack Obama dovrebbe concentrarsi di più sul contrasto alla disoccupazione, anche se questo significasse una minore riduzione del deficit.

Tuttavia, tra i 1017 interpellati, oltre la metà dei repubblicani credono che creare nuovi posti di lavoro sia importante quanto la riduzione del deficit. L'83 per cento de democratici e due terzi degli indipendenti la pensano invece alla maniera opposta.

Si tratta di dati di cui Obama dovrà tenere certamente conto, mentre si appresta a lanciare ufficialmente la campagna per la sua rielezione nel 2012, e mentre secondo un sondaggio pubblicato all'inizio della settimana, solo il 34 per cento degli americani approva il modo in cui sta gestendo l'economia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?