Navigation

Usa: accordo Google e agenzia sicurezza contro cyberattacchi

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2010 - 09:56
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - La Google sta finalizzando un accordo che permetterà all'agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti di indagare su un attacco hacker contro la stessa Google che potrebbe aver avuto origine in Cina. Lo riferisce oggi il Washington Post.
Citando fonti informate, anonime, il quotidiano americano sottolinea che scopo dell'accordo è proteggere la stessa Google e i suoi utenti da eventuali attacchi futuri. La Nsa (National security agency) è l'organizzazione più potente al mondo che si occupa di sorveglianza informatica e l'accordo, aggiungono le stesse fonti, e l'accordo con la Google ne consentirà l'azione ma senza violare la privacy online. In altri termini, la Nsa non avrà accesso ai dati sulle ricerche in rete da parte degli utenti, oppure ad account di posta elettronica, così come non condividerà con Google la proprietà su informazioni raccolte.
Nei giorni scorsi Google aveva annunciato di aver subito un 'cyberattacco' senza precedenti intorno alla metà di dicembre con sospetti che avesse avuto origine in Cina.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.