Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Judith Malina, attrice, artista, intellettuale, regista e attivista nonviolenta e libertaria, co-fondatrice del leggendario Living Theatre è morta ieri a New York a 88 anni. Con il marito Julian Beck aveva fondato la compagnia di teatro politico-radicale nel 1947.

Il Living Theatre era diventato famoso a New York e Parigi e negli anni Cinquanta e Sessanta, ma anche in Italia dove Judith era tornata più volta a recitare anche negli ultimissimi anni.

Sulla breccia fino all'ultimo, a dispetto dell'enfisema. L'anno scorso, in maggio, solo per il fatto che la bombola dell'ossigeno non era arrivata in tempo, si era persa la prima di "The Chairs", una reinterpretazione della commedia dell'assurdo di Eugene Ionesco al LaMaMa Ellen Stewart Theatre nell'East Village: aveva risolto mandando la sua parte registrata.

L'anno prima in Italia era andata a Bologna per lo spettacolo in omaggio delle vittime di Ustica 'The Plot is the Revolution' nel Giardino della Memoria. E sempre a Bologna, nel 2000, si era spogliata in scena all'età di 74 anni in "Maude e Jane".

Judith era nata a Kiel in Germania: il padre era un rabbino, la mamma una ex attrice. A tre anni con i genitori era emigrata a New York. Il teatro l'aveva attratta fin da giovanissima. Nel 1945 si era iscritta alla New School per studiare con Edwin Piscator che vedeva il teatro come forma di comunicazione politica alla Brecht.

Al Dramatic Workshop di New York Judith conosce Beck. Si sposano e hanno un figlio, ma la relazione non è convenzionale, lui è bisex, lei ha altre storie.

Il Living diventa sempre più politico: nel 1955 Judith viene arrestata, poi per problemi di tasse, con il marito è costretta a lasciare il Paese. Comincia così l'avventura europea di spettacoli sempre più radicali culminati nel celebre "Paradise Now". Il gruppo americano aveva debuttato nel 1961 anche in Italia dove aveva stabilito la sua sede europea, a Rocchetta Ligure in Piemonte. L'inizio di una lunga frequentazione.

Nel 1968 la coppia Beck-Malina tornò negli Usa per presentare il nuovo lavoro. Nel suo libro "The Enormous Despair" di quattro anni dopo, Judith esprime il senso di pericolo e estraniazione del rientro, mentre l'America si infiamma per le rivolte sociali.

Alla morte di Beck nel 1985, Malina sposò Hanon Reznikov, prendendo la direzione della compagnia. Judith aveva anche recitato per il grande schermo: nella Famiglia Addams del 1991, e poi, a ritroso, "Risvegli" (1990) e nel 1975 "Un pomeriggio di un giorno da cani".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS