Navigation

Usa: al via progetto per energia 'verde' da vulcani

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 gennaio 2012 - 17:49
(Keystone-ATS)

La nuova energia verde arriva dai vulcani. Secondo quanto riportato dal quotidiano Usa Today è questo il progetto che negli Stati Uniti prenderà il via durante l'estate. Un gruppo di scienziati geotermici si sta infatti preparando a pompare 24 milioni di galloni di acqua dal cratere del vulcano spento di Newberry, in Oregon.

Secondo gli esperti l'acqua dovrebbe tornare in superficie ad una temperatura e velocità abbastanza alte per produrre energia, sfruttando il calore della terra. Tra gli investitori che hanno puntato sul progetto della compagnia AltaRock di Seattle ci sono anche il governo federale e Google. Dei 43 milioni di dollari raccolti per portare a termine l'esperimento, circa 21,5 milioni sono stati finanziati dal Dipartimento dell'Energia Usa, mentre 6,3 milioni provengono dalle casse del gigante del web.

"Il calore della crosta terrestre per oltre un secolo è stato utilizzato per generare energia", hanno detto gli esperti. Ora - hanno spiegato - si tratta di applicare nuove tecnologie basate su 'sistemi geotermici avanzati' sfruttando i pozzi che perforano la roccia in profondità. Quindi viene pompata acqua fredda che crea piccole fratture da cui poi esce il vapore. E per evitare il rischio di terremoti il sismologo Ernie Majer, del Lawrence Berkeley National Laboratory, ha fatto sapere che alla fine del mese verrà elaborato un nuovo protocollo internazionale che incoraggia gli studiosi a sviluppare i propri progetti al di fuori delle aree urbane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?