Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Allarme in America per una diffusione anticipata e con effetti più gravi sulla salute del virus West Nile trasmesso dalle zanzare: a denunciare la situazione sono gli esperti dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta (Cdc).

A fine luglio sono stati registrati in 22 Stati dell'Unione 241 casi, 144 di questi sono risultati gravi ed hanno costretto all'ospedalizzazione dei pazienti per encefalite, problemi cerabrali, paralisi, disorientamento. Quattro malati sono morti.

Usualmente - sottolinea il rapporto - il picco dei contagi si registra ad agosto-settembre. L'anno scorso è stata una stagione leggera con un totale di 600 infezioni.

Ma questa estate, il passato inverno tiepido e un luglio caldissmo avrebbe favorito il contagio dagli uccelli, alle zanzare, agli esseri umani.

Stato più colpito risulta non a caso il bollente Texas, con un picco elevatissimo di infezioni nell'area di Dallas.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS