Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Una bambina di dodici anni portata via in manette dalla sua classe a New York per avere scarabocchiato il suo banco con un pennarello ha chiesto un milione di dollari di risarcimento.
La piccola era stata arrestata dalla polizia, su denuncia degli insegnanti, per avere scritto sul suo banco, con un pennarello, non indelebile, la frase "I love my friends Abby and Faith".
L'avvocato della bambina ha detto che i responsabili della scuola del quartiere di Queens hanno esagerato chiamando la polizia. Nella causa viene chiesto alle autorità di New York un risarcimento di un milione di dollari per compensare l'umiliazione subita dalla piccola trascinata via in manette sotto lo sguardo di compagni e insegnanti.
Il dipartimento della scuola di New York ha ammesso che l'arresto della bambina è stato un errore.

SDA-ATS