Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Domenica da incubo per la minaccia terrorismo. Il complotto di matrice qaedista che ha provocato la chiusura delle ambasciate Usa e di altri Paesi occidentali sarebbe già in corso. Lo ha rivelato la tv americana Cbs nella notte tra sabato e domenica, raccontando che il piano eversivo ai danni dell'America sarebbe già in atto. Ovviamente non si conosce né tempo né luogo dei possibili attacchi.

Funzionari dell'intelligence, scrive il cronista John Miller sul sito della rete tv, hanno comunque ricevuto una segnalazione da una fonte affidabile secondo cui il complotto principale è in corso, che la squadra incaricata di portarlo a termine è stata selezionata e si troverebbe già sul posto scelto per l'attacco.

Rivelazioni da brividi che purtroppo confermano quello che per tutta la giornata di ieri è stato detto e ripetuto da autorità militari e vertici politici: "Siamo di fronte a un flusso di minacce significative a cui stiamo reagendo", ha affermato il generale Martin Dempsey, capo degli stati maggiori delle Forze armate ai microfoni della Abc. "Queste minacce - ha aggiunto Dempsey - sono più specifiche rispetto al passato e il loro scopo non è solo attaccare gli Stati Uniti ma l'Occidente".

Sulla stessa linea Peter King, presidente della Commissione Intelligence del Congresso: "Non abbiamo più dubbi che ci sia un complotto e che si stiano preparando gravi attacchi. Sono circa sette-otto anni che partecipo a briefing e vengo informato in modo regolare su questi temi. E posso dire - spiega alla Cnn - che questa è la minaccia più specifica che abbia mai visto in questi anni".

In massima allerta anche Obama, che oggi festeggia il 52 esimo compleanno nella sua residenza estiva di Camp David aggiornato minuto dopo minuto su eventuali sviluppi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS