Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'amministrazione Obama ha trasferito 1,7 miliardi di dollari all'Iran all'inizio dell'anno.

Ad ammetterlo è il Tesoro americano, precisando che il pagamento è stato effettuato in contanti e in valute straniere.

Una quota da 400 milioni di dollari, già emersa, è stata pagata in gennaio in coincidenza della liberazione di quattro prigionieri americani. Una coincidenza che ha spinto molti a pensare si trattasse di un riscatto.

I restanti 1,3 miliardi di dollari rappresentano l'ammontare stimato degli interessi sui fondi iraniani in possesso degli Stati Uniti dal 1970.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS