Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Non c'è pace per Lindsay Lohan. La giovane e tormentata protagonista di "Quel pazzo venerdì" e 'Mean' è stata nuovamente condannata oggi a trenta giorni di carcere per essere risultata positiva in due distinti test antidroga ed aver così violato i termini degli impegni assunti davanti ad un precedente giudice.
Dai test è risultato che la Lohan aveva assunto nel primo caso cocaina, nel secondo anfetamine. L'aggravante nei suoi confronti era che la Lohan stava scontando un periodo di riabilitazione per una precedente condanna inflittale per guida in stato di ebbrezza. Il mancato rispetto degli impegni presi ha fatto scattare il nuovo provvedimento di carcerazione: dovrà restare in carcere per un mese e ripresentarsi davanti al giudice il prossimo 22 ottobre.
Il giudice di Los Angeles Elden Fox non ha voluto neppure ascoltare gli interventi degli avvocati difensori: ha negato la cauzione all'attrice e l'ha condannata su due piedi. La giovane Lindsay, 24 anni, giunta a Palazzo di Giustizia vestita di nero e attesa da una piccola folla di fotografi e teleoperatori, è stata ammanettata direttamente in aula e scortata fuori dal palazzo da due agenti.
Lindsay Lohan ha cominciato due anni fa ad avere problemi con la giustizia. Nel 2008 venne arrestata per due volte nell'arco di tre mesi per guida in stato di ebbrezza. Rilasciata sulla parola, si era impegnata a sottoporsi ad una terapia riabilitativa, ma venne successivamente accusata di non seguire tutti gli incontri a cui era tenuta. Per questo nel luglio scorso era comparsa nuovamente davanti ad un giudice e, in lacrime, aveva promesso di comportarsi bene: "È in gioco la mia vita, la mia carriera, non prendo affatto tutto ciò come uno scherzo" disse alla giudice Marsha Revel. La quale tuttavia la condannò a 90 giorni di carcere sia per aver mentito nei due casi di guida pericolosa (l'attrice in un primo tempo negò di aver assunto sostanze), sia per non aver seguito i corsi riabilitativi che le erano stati ordinati.
Dei 90 giorni di detenzione Lindasy Lohan ne ha fatti 13. Poi ha seguito un periodo di terapia di 23 giorni in una clinica. Ma la settimana scorsa è stata trovata positiva a due test antidroga. Per lei inevitabile a questo punto il carcere, almeno secondo il giudice Fox.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS