Navigation

USA: app single Bumble blocca Sharon Stone, pensavano fosse un fake

Una app di incontri ha bloccato il profilo di Sharon Stone pensando che fosse un falso. KEYSTONE/DPA-Zentralbild/BRITTA PEDERSEN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2019 - 14:48
(Keystone-ATS)

Anche l'attrice Sharon Stone frequenta le app di incontri, ma in molti hanno pensato che il suo profilo fosse un falso, tanto che l'applicazione in questione - Bumble - le ha bloccato l'account.

La star di Basic Instinct è ricorsa a Twitter per protestare ed è stata subito riammessa, con gli auguri della direttrice editoriale Clare O'Connor: "Spero che tu possa trovare il tuo tesoro".

"... hanno chiuso il mio account. Alcuni utenti hanno riferito che non potevo essere io! - ha twittato l'attrice 61enne ai suoi 127.291 follower, secondo quanto riporta la BBC online -. Ehi @bumble, mi stai escludendo?...". Ma il blackout è durato poco: "Fidati di noi, sicuramente ti vogliamo sull'alveare", le ha risposto O'Connor.

Sharon Stone è stata sposata due volte: prima con il produttore Michael Greenburg e poi con il giornalista Phil Bronstein, dal quale ha divorziato nel 2004.

E in passato non ha fatto segreto del suo status di single: nel 2014 ha detto di essere "disponibile per appuntamenti" e l'anno scorso, durante il Late Late Show con James Corden ha svelato di essere ancora alla ricerca della sua metà svelando "mi piacciono alti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.