"Respect" cantava Aretha Franklin negli anni '60. Rispetto che lei non ha avuto dall'impiegato di un fast-food il quale l'ha cacciata perché stava mangiando un hamburger dentro il locale dopo che lo aveva acquistato per portarselo via, contravvenendo alle regole del take-out. Lo riferiscono i media americani.

Secondo il portavoce della leggenda del soul, il fatto è avvenuto martedì scorso alla catena di fast-food Johnny Rockets, sul lato canadese di Niagara Falls, al termine di uno spettacolo sold-out della cantante.

La Franklin aveva acquistato un hamburger da portare via, ma all'ultimo momento ha deciso di sedersi e mangiarlo al tavolo. L'impiegato però ha contestato la decisione e le ha urlato di andarsene, senza riconoscerla. "È stato scortese, poco professionale e cattivo", avrebbe detto la cantante.

Un portavoce del fast-food ha porto le scuse ad Aretha Franklin per il comportamento del giovane: "un impiegato molto, molto giovane".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.