(Gli Stati Uniti mettono in guardia la Cina sull'uso, sul territorio americano, di agenti segreti per fare pressione sui cittadini cinesi, spingendoli a rientrare nel paese. Lo riporta il New York Times.

Il giornale sottolinea che nel mirino degli agenti di Pechino ci sono espatriati di rilievo, alcuni ricercati in Cina con l'accusa di corruzione.

L'avvertimento dell'amministrazione Obama "riflette la crescente rabbia di Washington contro le tattiche intimidatorie usate dagli agenti". E si va ad aggiungere a una lunga lista di temi caldi che saranno probabilmente trattati nel corso della visita del presidente cinese, Xi Jinping, che sarà ricevuto alla Casa Bianca in settembre.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.