Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Le vendite volano e Microsoft chiude il quarto trimestre sopra le attese. Traendo beneficio dalla ripresa degli acquisti di personal computer equipaggiati con il sistema operativo Windows, il colosso di Redmond archivia il quarto trimestre con un utile netto di 4,52 miliardi di dollari, o 51 cent per azione. I ricavi sono balzati a 16 miliardi di dollari, aumentando del 22%, ovvero l'incremento maggiore degli ultimi due anni. Microsoft supera così le attese del mercato e sale in borsa nelle contrattazioni afterhours.
Amazon.com, invece, delude le aspettative e chiude il secondo trimestre con un utile netto di 207 milioni di dollari, o 45 cent per azione, in aumento rispetto ai 142 milioni dello stesso periodo dello scorso anno ma al di sotto delle attese degli analisti. I ricavi sono risultati pari a 6,57 miliardi di dollari, in crescita del 41% rispetto al secondo trimestre 2009 e in linea con le attese degli analisti. I risultati fanno affondare Amazon in Borsa dove, nelle contrattazioni after-hours, arriva a cedere il 14%. Per il terzo trimestre Amazon prevede ricavi per 6,9-7,6 miliardi di dollari, oltre le attese del mercato.
"I ricavi record del trimestre riflettono l'ampiezza della nostra offerta. La crescita dei ricavi, insieme alla disciplina dei costi, ci ha aiutato a raggiungere un altro trimestre di crescita", osserva Peter Klein, chief financial officer di Microsoft. I prodotti Microsoft - spiega la società - continuano a riscuotere ampio consenso: il lancio di Office 2010 ha avuto successo e Windows 7 continua a registrare una buona performance, essendo stato venduto finora in 175 milioni di unità. Per l'anno fiscale 2010, chiusosi il 30 giugno, Redmond registra ricavi record a 62,48 miliardi di dollari, in aumento del 7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS