Navigation

Usa: California, 3 spiagge ancora chiuse dopo attacco squalo

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2010 - 22:02
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Tre spiagge sono ancora chiuse in California dopo che un surfista è stato ucciso venerdì dall'attacco di uno squalo.
Lucas Ransom, 19 anni, stava facendo surf con un amico davanti a Surf Beach (Santa Barbara) quando è stato tirato improvvisamente sott'acqua da uno squalo. Pochi secondi dopo lo studente dell'Università della California è riemerso con una gamba quasi completamente strappata dal resto del corpo. È morto nel giro di pochi secondi.
Le autorità locali hanno chiuso per misura precauzionale tre spiagge dell'area, compresa Surf Beach, tutte situate nel territorio della base militare di Vanderberg.
Secondo gli esperti la meccanica dell'attacco mostra che potrebbe trattarsi di un Grande squalo bianco. "Occorre uno squalo di dimensioni massicce per infliggere danni del genere", ha osservato l'oceanografo Andrew Nosal.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?