Navigation

Usa: California respinge abolizione pena morte

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2012 - 11:47
(Keystone-ATS)

La California ha respinto per via referendaria l'abolizione della pena di morte. Lo hanno annunciato le autorità dopo lo spoglio di circa tre quarti delle schede. Il 54% ha votato no, secondo il ministero dell'interno californiano.

Il testo referendario prevedeva la sostituzione della pena di morte con l'ergastolo senza la possibilità di libertà anticipata.

In California la pena capitale è stata abolita per un breve periodo nel 1972 dopo che la Corte suprema dello stato aveva ritenuto che fosse incostituzionale, consentendo così al guru psicopatico Charles Manson e alla sua "famiglia" di vedere il loro appuntamento con il boia commutato con la prigione a vita.

Dal ripristino della pena capitale, nel 1974, sono state giustiziate 13 persone. Al primo aprile del 2012, 724 persone erano in attesa dell'esecuzione nel braccio della morte della California, il più popoloso degli Stati Uniti, davanti alla Florida (407).

L'ultima esecuzione risale al 2006 e causò un putiferio. Il detenuto Clarence Ray Allen aveva 76 anni era cieco, parzialmente sordo, soffriva di cuore ed era immobilizzato sulla sedia a rotelle.

Dei 50 Stati americani, 17 hanno cancellato la pena di morte, l'ultimo in ordine temporale è stato l'Illinois.

In concomitanza con le presidenziali, vinte da Barack Obama, negli Usa si sono tenuti 172 referendum.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?