Navigation

Usa: capo intelligence, Iran prepara attacchi in America

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 gennaio 2012 - 18:20
(Keystone-ATS)

L'intelligence Usa ritiene che l'Iran stia pianificando attacchi terroristici sul suolo degli Stati Uniti, in risposta alla crescente pressione e minacce da parte di Washington e dei suoi alleati.

Lo ha affermato James Clapper, direttore della National Intelligence, in una audizione al Senato, di cui riferisce il "Washington Post" online.

In particolare, Clapper ha fatto riferimento allo sventato complotto per assassinare l'ambasciatore saudita negli Stati Uniti, Adel al Jubeir, nell'ottobre scorso, attribuito dalle autorità americane a Teheran. Il complotto, ha detto Clapper, "mostra che alcuni dirigenti iraniani, compreso probabilmente il leader supremo Ali Khamenei, hanno cambiato i loro calcoli e ora sono più inclini a condurre attacchi all'interno degli Stati Uniti, in risposta ad azioni statunitensi reali o percepite che minacciano il regime" di Teheran.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?