Navigation

Usa: cessato allarme a campus Virginia Tech

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 agosto 2011 - 21:22
(Keystone-ATS)

Dopo ore di ricerche, non è stata individuata alcuna persona "che corrisponda alla descrizione" dell'uomo presumibilmente armato che questa mattina era stato segnalato nel campus della Virginia Tech, l'università americana teatro nell'aprile del 2007 di una sparatoria in cui morirono 32 persone, che ha pertanto revocato lo stato di "allerta".

"L'allerta nel campus è stata revocata. Oggi continuerà ad esserci una vasta presenza di polizia nel campus. La polizia non ha ricevuto o trovato ulteriori informazioni riguardo ad una persona presumibilmente armata segnalata questa mattina", ha affermato con un messaggio pubblicato nel suo sito web la direzione dell'istituto, che ha sede a Balcksburg, in Virginia.

Nello stesso sito era già stato diffuso anche un identikit del presunto uomo armato, elaborato in base alla descrizione che ne hanno dato i tre ragazzi che hanno affermato di averlo visto: un uomo bianco, alto circa un metro e 80, capelli castani, che aveva con sé quella che appariva essere una pistola coperta da una panno. Tanto è bastato per far tornare la paura al Virginia Tech, dove dopo la strage compiuta da uno studente di 23 anni di nome Cho Seung-hui, che poi si suicidò, la direzione venne aspramente criticata per non aver reagito prontamente lanciando per tempo l'allarme che un uomo armato si aggirava nel campus.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?