Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Usa: Cia chiede scusa a congresso, spiava commissione

Il direttore della Cia John Brennan ha chiesto scusa ai dirigenti della commissione di Intelligence del Senato dopo che un'indagine ha rivelato che i suoi dipendenti hanno sottratto documenti dai computer usati dalla stessa Commissione per indagare su un controverso programma di arresti e detenzioni dell'Agenzia.

L'ammissione imbarazzante della Cia segue la polemica scoppiata a inizio anno quando l'agenzia e la commissione si scambiarono feroci accuse su chi spiava chi. La controversia era incentrata su un sistema informatico che la Cia aveva istituito in un ufficio segreto in Virginia dove i funzionari studiavano con attenzione i documenti che si riferivano all'uso di prigioni segrete e di tecniche di interrogatorio 'ruvide', adottate dopo l'11 settembre.

In un comunicato, la Cia ammette che i suoi impiegati hanno ricercato file che dovevano essere accessibili solo agli investigatori della commissione. Gli impiegati stavano cercando di scoprire come i funzionari del Congresso abbiano ottenuto un rapporto interno della Cia su quel programma di interrogatori.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.