Navigation

Usa, continueremo a ridurre truppe in Iraq

Gli Usa continueranno a ridurre le loro truppe in Iraq. KEYSTONE/EPA/MURTAJA LATEEF sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 giugno 2020 - 08:22
(Keystone-ATS)

Gli Usa continueranno a ridurre le loro truppe in Iraq e discuteranno con il governo iracheno lo status delle forze che restano: lo afferma un comunicato congiunto diffuso dal dipartimento di Stato americano.

Il ritiro avverrà "nei prossimi mesi". Gli Usa ribadiscono che "non cercano né chiedono basi permanenti o una presenza permanente in Iraq". Il governo iracheno si impegna a "proteggere il personale della coalizione internazionale e le strutture irachene che lo ospitano in accordo con la legge internazionale e gli accordi specifici per la loro presenza in base a come decideranno i due Paesi".

Il ritiro è stato confermato anche dall'agenzia statale irachena Ina citando il premier Mustafa Al-Kadhimi. Quest'ultimo ha aggiunto che il dialogo strategico tra i due Paesi ha riconosciuto la decisione del parlamento iracheno sul ritiro delle forze Usa. Decisione presa dopo l'uccisione da parte americana del generale iraniano Qassem Soleimani all'aeroporto di Baghdad.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.