Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte suprema americana pone uno freno al piano del presidente Barack Obama per contrastare i cambiamenti climatici promuovendo energia pulita attraverso la riduzione di emissioni.

La Corte suprema ha deciso per uno stop all'implementazione del provvedimento fino alla conclusione delle verifiche sulla sua legalità.

Una decisione a sorpresa e un brutto colpo per l'amministrazione e una vittoria per i 27 Stati che vi si oppongono, per la gran parte a guida repubblicana.

In una nota, la Casa Bianca ha difeso il suo operato: "il piano Clean Power si basa su una forte base legale e tecnica, concedendo agli Stati il tempo e la flessibilità necessaria per mettere a punto piani efficaci per ridurre le emissioni" afferma, sottolineando di essere fiduciosa sul fatto che alla fine prevarrà.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS