Navigation

Usa: da fan 'American Psyco' adolescente diventa serial killer

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2012 - 20:07
(Keystone-ATS)

Brian Douglas White era un grande fan di 'American Psycho', ma la passione per il thriller americano è diventata quasi un'ossessione per l'adolescente del Michigan, e improvvisamente anche lui si è trasformato in un serial killer.

Mercoledì mattina il ragazzo, 19 anni, ha ucciso con un'ascia il nuovo amore dell'ex fidanzata e la madre di lei, quindi si è tolto la vita con un'arma da fuoco. Brian era stato lasciato poche settimane prima dalla diciassettenne Desiree Staperfene, e non riusciva a farsi una ragione di quella storia finita male.

La ragazza, ricoverata in ospedale con ferite non mortali, dopo una lotta corpo a corpo con l'ex fidanzato-killer, è riuscita a scappare e ad avvertire le autorità. Una follia montata piano piano quella di Brian, che ha lasciato trapelare sulla sua pagina Facebook, dove condivideva la disperazione per la fine della relazione con Desiree. Una settimana prima del massacro aveva scritto nel suo stato di essere un "assassino gentile", citando il protagonista di American Psycho, e a poche ore dall'omicidio-suicidio sostituì l'immagine del suo profilo con una camera insanguinata. Ma nessuno credeva che avrebbe potuto compiere un gesto simile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?