Navigation

Usa: debito supera i 14'000 miliardi, è prima volta

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2011 - 16:38
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Il debito americano raggiunge i 14.000 miliardi di dollari per la prima volta: nell'ultimo giorno del 2010 il sito del Tesoro statunitense registrava un debito di 14'025'215'218'708,52 dollari. La rilevazione arriva mentre in Congresso si profila una battaglia sull'innalzamento del tetto del debito, fissato lo scorso febbraio a 14'294 miliardi di dollari, con i repubblicani pronti a dare guerra chiedendo una drastica riduzione delle spese.
"Non aumentare il tetto del debito - ha messo in evidenza negli ultimi giorni Austan Goolsbee, advisor economico della Casa Bianca - avrebbe un impatto catastrofico sull'economia americana, sarebbe una crisi ben peggiore di quella vista nel 2008. Sarebbe il primo default nella storia causata da pura follia". Il debito nazionale americano, che non include quello dei singoli Stati americani, è salito in sette mesi di 1'000 miliardi di dollari, dai 13'000 miliardi di dollari del 1. giugno ai 14'000 miliardi del 31 dicembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.