Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La piscina di casa di David Copprefield non c'è più. Ma stavolta non è un trucco del famoso illusionista, ma il malfunzionamento di una pompa che ha fatto tracimare l'acqua.

Piazzata sul tetto della sua penthouse di Manhattan, la piscina ha letteralmente inondato l'appartamento di quattro piani dell'artista, con l'acqua che è arrivata fino a 30 piani sotto.

Danni, dunque, non solo all'arredamento della lussuosa abitazione del mago più famoso del mondo, ma anche agli appartamenti dei vicini che, letteralmente infuriati, ora attendono il ritorno di Copperfield da Las Vegas - dove si trovava al momento dell'incidente - per avanzare le loro richieste di risarcimento. E magari pronti a fargli causa. E ad attenderlo ci sono i responsabili del lussuoso condominio, visto che l'acqua ha danneggiato anche la "torre degli ascensori", rimasti fermi per una giornata

intera. Cosa di non poco conto in un edificio di 57 piani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS