Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta in quasi cento anni, il New York Times di sabato pubblica un editoriale in prima pagina chiedendo una maggiore regolamentazione sulle armi a seguito di un'ondata di sparatorie di massa.

In un comunicato, l'editore Arthur Sulzberger Jr., afferma che la scelta di pubblicare in prima pagina è stata presa "per diffondere una dichiarazione forte e visibile di frustrazione e di angoscia sull'incapacità del nostro Paese ad affrontare la piaga delle armi da fuoco".

L'editoriale, dal titolo 'L'epidemia della pistola', descrive come "un oltraggio morale e una vergogna nazionale il fatto che le persone possono acquistare legalmente armi progettate specificamente per uccidere con velocità ed efficienza brutale".

Il Nyt suggerisce quindi di ridurre drasticamente il numero di armi da fuoco e di "eliminare alcune grandi categorie di pistole e munizioni. "Non è necessario discutere il testo peculiare del Secondo Emendamento", si legge. "Nessun diritto è illimitato e immune da regolamentazione ragionevole".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS