Navigation

Usa: Epstein, arrestata la complice Ghislaine Maxwell

Agenti dell'FBI (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/DOUG MILLS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2020 - 15:56
(Keystone-ATS)

Ghislaine Maxwell, la donna britannica accusata di essere la complice dei gravi reati sessuali del finanziere Jeffrey Epstein, suicidatosi in carcere, è stata arrestata dall'Fbi.

Lo riportano fonti investigative ad alcuni media Usa. L'arresto sarebbe avvenuto in una località della East Coast statunitense. La donna dovrebbe apparire davanti a una corte già oggi.

Maxwell, in fuga da mesi, è la figlia dell'ex magnate britannico dei media Robert Maxwell, morto nel 1991. E' stata la fidanzata di Epstein e, secondo le testimonianze di molte delle vittime del finanziere newyorchese, è stata il suo braccio destro nell'organizzare il giro di prostituzione minorile e di abusi sessuali su minori. Era lei, in particolare, che aveva il compito di reclutare le ragazze e di organizzare gli incontri e i festini nelle varie residenze di Epstein.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.