Navigation

Usa: eseguita pena morte, prima di un afroamericano nell'era Trump

Nuova esecuzione capitale federale: un detenuto di 40 anni è stato ucciso con una iniezione letale in una prigione governativa a Terre Haute, Indiana (foto simbolica) KEYSTONE/AP/PAT SULLIVAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2020 - 08:15
(Keystone-ATS)

Nuova esecuzione capitale federale, la prima di un detenuto afroamericano e la settima da luglio, dopo che è stata ripristinata dall'amministrazione Trump.

Il detenuto Christopher Vialva, 40 anni, è stato ucciso con una iniezione letale in una prigione governativa a Terre Haute, Indiana.

Vialva era stato condannato per un duplice omicidio commesso nel 1999, quando aveva 19 anni e insieme ad un gruppo di teenager dirottò un'auto a Fort Hood, in Texas, sparando alla coppia a bordo, Todd e Stacie Bagley.

I loro corpi furono bruciati nel bagagliaio della vettura da un complice, anch'egli condannato alla pena capitale.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.