Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Tragedia nelle viscere della terra in West Virginia. A Montcoal, la 'montagna del carbone', una esplosione nella Upper Big Branch Mine è stata letale per almeno 25 operai. Altri quattro minatori sono dispersi tra speranze sempre più esili che possano essere ancora in vita.
"Stiamo facendo il possibile. Speriamo nel miracolo", ha detto il governatore Joe Manchin, rientrato d'urgenza a Charleston da una vacanza in Florida mentre nel cuore della notte veniva annunciata la sospensione delle ricerche: mandare qualcuno sottoterra nei cunicoli invasi dal metano era diventato troppo pericoloso. Quello di Montcoal è il peggior disastro in un quarto di secolo di storia delle miniere negli Usa.
A Washington il presidente Barack Obama ha offerto le sue preghiere per le vittime e per il salvataggio dei dispersi e ha promesso ogni assistenza possibile. Ancora incerte le cause del disastro, tra chi ha parlato di un accumulo di metano o di polvere di carbone nelle gallerie.

SDA-ATS