Navigation

Usa: giudice federale blocca la legge anti aborto in Alabama

La governatrice dello stato dell'Alabama Kay Ivey al momento della firma della legge anti-aborto KEYSTONE/AP Alabama Governor's Office/HAL YEAGER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 ottobre 2019 - 19:34
(Keystone-ATS)

Un giudice federale ha bloccato l'entrata in vigore della legge anti-aborto in Alabama. Si tratta della misura più restrittiva del paese che in pratica etichetta come fuori legge l'interruzione di gravidanza anche nei casi di stupro o di incesto.

Secondo il giudice la legge dell'Alabama, che sarebbe dovuta entrare in vigore il prossimo 15 novembre, è incostituzionale perché viola il diritto dell'individuo alla privacy e di fare scelte essenziali per la dignità personale e autonomia. "Sminuisce - continua il giudice - la capacità delle donne di agire nella società e di prendere decisioni in merito alla riproduttività. Sfida la Costituzione degli Stati Uniti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.